Condividi

Lui che scorda, lei che ricorda.

10 Maggio

-Amore oggi ho saputo che abbiamo già un invito per Luglio, per il 9”.
-Oddio tesoro e chi si sposa stavolta?
-Amore ma no nessuno…è il battesimo della figlia di Betta.
-Ahhh…ok ok…e va be’ noi che c’entriamo con il battesimo…mica ci dovremo andare per forza?
-Ale! Ma cosa dici…è il battesimo della figlia di Bettaaaaaa. Di Betta! Non possiamo non andare!
Parole uscite dalla bocca di lui: -“mmm…. Ok ok. Certo che, queste cose sempre a Luglio, con quel caldo…” sbuffando in tono rassegnato.
Parole pensate da lui: -Agli ordini! Altrimenti chi la sopporta poi. Che palle!

10 Giugno

-Amore che ne dici se al battesimo della figlia di Betta metto il vestito turchese? Forse dovrei comprare le scarpe però.

Parole uscite dalla bocca di lui: – Quale battesimo?
Parole pensate da lui: -Cavolo cavolo cavolo. Cosa ho dimenticato? Memoria di emergenza, ON. Mantello di Harry Potter dell’invisibilità a me! Aiutatemi! Sto per essere fulminato!
E poi…ha detto scarpe???Vuole comprare ancora scarpe??

-Ale….Come quale battesimo??? 
Poi il Silenzio. Di lui e di lei.
Lei che scuote la testa. Poi lo sbrocco di lei. 
E poi lui, per uscire dalla litigata furiosa tira fuori il Jolly, le promette un week end in SPA. Sulle Dolomiti. Il posto preferito di Lei.
E all’improvviso, tregua fu.
Parole pensate da lui: I know my chicken. Pfiù. Per oggi sono salvo.

30 Giugno

-Amore allora, ho fatto il regalo per la figlia di Betta. Per il battesimo…Ricordati eh, che il 9 Luglio…
Parole uscite dalla bocca di lui, interrompendola: -Si tesoro certo, certo che mi ricordo, il 9 Luglio!
Parole pensate da lui: -Cavolo il 9 Luglio! E chi se lo ricordava? Il battesimo….Vabbè, disdico il campo da Padel…

4 Luglio

-Giuli, tesoro mio adorato, luce dei miei occhi, stavo pensando…ti dispiace se sabato mi vedo con Giulio e Valerio? E’ una vita che non ci vediamo tutti e tre insieme e vorremo starcene un po’ tranquilli, con tre birre e una playstation. Old Style. Un po’ come vent’anni fa.
-Ale…senti, poi non mi dire che sono isterica. Facciamo che cerco di mantenere la calma. Tu sai che giorno è sabato?
-Sabato credo sia…fammi pensare…il 9 Luglio!
-Ecco. E non ti ricorda proprio nulla?
-No amore il nostro anniversario è il 20 Luglio! Quest’anno me lo ricordo eh!

E così, ogni volta che c’è un appuntamento diverso dalla partita allo stadio e dalla scadenza dell’abbonamento di SKY, che lo spazio disponibile nel calendario della memoria di un uomo sembra già esaurito.
Un po’ come le donne, quando non ricordano che c’è il derby e comprano i biglietti del teatro per andare a vedere una rivisitazione di Dostoevskij.  Sì, lo so, sembra che lo facciamo apposta, donne e uomini, ma il più delle volte, non è così. E’ solo che siamo fatti così.

Da una parte ci sono le donne che allenano in modo militaresco ogni ragazzo, fidanzato, compagno o marito a restare in all’erta in vista di compleanni, anniversari e ricorrenze fisse varie. Dall’altra i ragazzi, compagni, fidanzati e mariti che nel frattempo…se ne perdono altre di ricorrenze. Quest’ultime sono quelle che sono appiccicate nella loro testa come dei post it, con quella colla un po’ loffia. Hanno l’effetto di qualcosa che si attacca e si stacca. On e Off. Tu lo ricordi e loro lo scordano. Se sei nella giornata di off, loro non se lo ricorderanno per nulla al mondo cosa dovete fare il 9 Luglio! E’ come se avessimo un calendarietto piccolo piccolo nella nostra testa nel quale riusciamo a far entrare solo le cose che riteniamo più importanti per la nostra quotidianità. Quando ne entra una nuova, ne esce un’altra. E forse è proprio inutile voler cambiare le cose, siamo semplicemente fatti così!

E a voi succede di scordarvi qualcosa che vi ha detto la vostra lei?
E soprattutto, vi riuscite sempre a “salvare”?

Perchè non leggere anche:

 

Condividi