Condividi

 

img_8633

L’ho pubblicato su Instagram ieri e lo pubblico anche qui perché mi piace moltissimo e deve rimanere. Un biglietto di auguri che mi ha regalato mia cugina al mio compleanno. Lo trovo bellissimo.
La macchina da scrivere rappresenta la voglia che ho di digitare tutta la mia fantasia ogni volta su una tastiera, che però non è di una macchina da scrivere ma di un computer o di un ipad.
Iniziata a materializzarsi quando una sera (eh già, di giorno lavoro) ho iniziato a scrivere. Non avevo voglia di fare altro. Di uscire, di guardare la tv. Ma solo di stare sul divano (comoda però eh) a scrivere.
E poi da quel giorno sto continuando. Il biglietto che ho ricevuto mi dimostra che quando hai una passione che ti anima in un modo o nell’altro parlando trapela dalle tue parole, lo trasmetti e gli altri lo vedono. Non è detto che la capiscano la tua passione ma la vedono, perché tu in un modo o in un altro con il tuo entusiasmo gli hai aperto uno spiraglio su qualcosa di tuo.
Come quando ti piace una persona (veramente) e ti brillano gli occhi (sì capita, o quantomeno continuiamo a crederci che capiti, che questi occhi brillino). Gli altri se ne accorgono. E allora vuol dire che quella persona ti piace veramente. E anche per le tue passioni, quando si vede da fuori e qualcosa trapela vuol dire che è vera. E quindi vedono una macchina da scrivere e pensano a te. Vedono un gelato (che è in copertina nel mio primo libro) e pensano a te. Beh, sì, ben fatto. Vuol dire hai comunicato qualcosa. La passione ha veramente un potere magico.
Basta pronunciarla. Secondo me ha due “s” perché quando la pronunciamo deve trasmetterci un senso di pienezza e non è una parola che deve dare il senso di qualcosa che finisce subito ma deve dare l’idea di qualcosa che duri.
Certo, il fatto che mi piaccia scrivere non vuol dire che io scriva cose sempre belle o interessanti o divertenti. Non è che un pittore dipinga tutti quadri perfetti o che piacciono a tutti. Né un regista giri tutti film capolavoro.
Però se una cosa ti piace, ti piace e la fai. E sicuramente, se ti piace, non è detto che ci riuscirai ma hai più possibilità di scrivere una cosa bella o più divertente. O forse più autentica. Più vera. Sì, quello sicuramente.
Almeno per me.

Condividi