Condividi

Sempre presi dal nostro tran tran quotidiano. Divisi tra una sveglia assordante che ti fa alzare dal letto già isterica ed un caffè bevuto in piedi velocemente prima di uscire di casa.  Poi il traffico, il lavoro, le telefonate…che se non le fai nel tragitto in macchina da casa al lavoro quando le fai. Pit stop al supermercato. Arrivi a casa trafelata. Vai nella tua camera. Casca l’occhio lì. Hai ancora un libro lì sul comodino.

Te lo ha consigliato una tua amica e regalato a Natale. E’ pieno di polvere e il segnalibro segna pagina 25. Tu sai benissimo che una volta interrotto un libro non finirai mai di leggerlo. Andrà a finire nella libreria al prossimo riordino radicale della camera. Non che quel libro non ti piaccia. Ma sei così stanca che quando ti metti a letto gli occhi ti si chiudono!

Però, c’è un momento nell’anno in cui fai qualcosa di diverso. E’ lunedì e non lavori. E’ martedì e sei al mare. E’ mercoledì e vai a cena fuori, bevendo tutto il passito dell’isola. Ma tu non ti ricordi neanche che è mercoledì. E’ quella settimana l’anno in cui provi il lusso di dimenticare quale giorno della settimana sia. Non ti interessa. Eccola. E’ lei.

E’ la vacanza. E quando è vacanza, torna il momento migliore per leggere. Niente polvere sui libri. Niente segnalibri a pagina 25 per un anno.

img_4017

L’estate ragazzi, l’estate! E quest’estate c’è un libro, un libro che è divertente, riflessivo ed è come una droga. Lo inizi e non riesci a farci depositare neanche un granello di polvere sopra perchè…nel frattempo lo hai già finito. Eccolo. E’ questo qui. Lettura consigliata. Non solo perchè siamo di parte. Ma perchè la consigliano. Gli altri. Quelli che lo hanno letto. Andate a spulciare la sezione “Dicono di..” e convincetevi. Su su. Fatevi un giro per cercarlo su Amazon che leggere fa bene. Ti fa sentire in vacanza!

E poi…spargete la voce!

Like this page: https://www.facebook.com/variegatoaitrenta/

#Vg30

Condividi